Conto zero spese: cos’è e come sceglierlo?

Il conto zero spese è la soluzione più interessante per chi desidera amministrare le proprie finanze con massima libertà e autonomia senza spendere un capitale. Ci riferiamo ad una serie di soluzioni che oggi sono molto in voga soprattutto tra i giovani e che permettono di avere sempre accesso alle proprie liquidità in modo rapido, semplificato e gratuito. Vediamo cosa sono i conti zero spese e perché sono così popolari. 

Conto zero spese: cos’è e come funziona?

Il conto zero spese non è altro che un conto corrente in tutto e per tutto simile a quello tradizionale ma che, a differenza di quest’ultimo, non comporta costi. Come è possibile? Perché questi conti sono gratuiti? 

Prima di spiegarti in dettaglio la faccenda occorre chiarire che tale dicitura riguarda soprattutto le carte conto dotate di IBAN. Quando si dice “zero spese” non si tiene conto delle eventuali commissioni derivanti da prelievi ATM e da operazioni contabili effettuate in base a quanto previsto dal contratto. 

Non c’è canone ma potrebbero esserci altri costi

Il conto ero spese non prevede alcun canone mensile o annuale e non è sottoposto a costi di gestione o al pagamento delle imposte di bollo. Stiamo parlando di un conto corrente normalissimo che non è interessato da costi di gestione e canoni fissi

Per questo le spese di apertura e chiusura così come tutte quelle derivanti dalla gestione sono pari a zero. Puoi utilizzarlo per accreditare stipendi o pensioni, per domiciliare il pagamento delle utenze, per il prelievo di contanti o per la ricezione e l’invio di bonifici senza pagare neanche un euro… o quasi. 

Ecco i costi che potrebbero esserci nei conti zero spese

I conti a zero spese, infatti, possono essere sempre gratuiti, con canone azzerabile o con canoni minimi di gestione. I primi sono conti sempre gratuiti al di sotto di precise giacenze o di numero di operazioni incluse. Non ci sono costi di apertura e chiusura né tantomeno sorprese di costi a cui dover far fronte. 

Conti a canone azzerabile e canone ridotto

Quelli a canone azzerabile sono i conti che propongono l’azzeramento del costo di gestione a fronte di specifiche operazioni come l’accredito dello stipendio o le ricariche sulle carte prepagate. Infine i conti a canone ridotto sono quelli con funzionalità smart che permettono di beneficiare di costi ridotti di gestione a seconda di alcune condizioni previste dal contratto. 

Leggi sempre le condizioni contrattuali

Per questo potresti trovare conti zero spese che, tuttavia, prevedono addebiti quando vengono a mancare precise condizioni. Per esempio se non depositi una cifra X mensile il conto diventa a pagamento. Oppure ce ne sono altri che ti propongono la formula gratuita per periodo di tempo limitato come ci sono conti correnti che offrono le funzionalità base gratuitamente e quelle extra, attivabili a tua discrezione, pagando un contributo. 

Quali differenze ci sono con il conto tradizionale?

I conti zero spese possono essere limitati per le cifre spendibili e per quelle di deposito. Oppure possono essere rivolti a persone che rientrano in determinate fasce d’età o categorie professionali. Molto in voga sono i conti zero spese per under 30, pensionati e studenti universitari. 

Inoltre solitamente non prevedono la consegna del libretto di assegni e prevedono pacchetti limitati per investimenti, depositi e altre operazioni finanziarie. Inoltre permettono di gestire i propri risparmi via web. Per questo, se dovessi recarti in filiale per operazioni che puoi svolgere da casa potresti pagare costi molto più salati. 

Da un punto di vista delle carte di pagamento, invece, i conti zero spese potrebbero non essere abilitati alle carte di credito. Molti offrono carte prepagate da ricaricare tramite il conto o carte conto, ovvero quelle dotate di IBAN. 

Vantaggi del conto zero spese

Il primo vantaggio evidente di questa tipologia di conti riguarda il costo molto basso e la quasi assenza di commissioni e altre spese che impattano sui tuoi risparmi. Inoltre sono conti pensati per chi desidera una gestione flessibile, che passi soprattutto per l’utilizzo dei servizi web riducendo le visite in filiale. 

I vantaggi di questi conti rientrano proprio nella facilità di gestione che grazie agli strumenti digitali viene potenziata in modo da far risparmiare anche molto tempo oltre al denaro. Difatti non dovrai più attendere ore in coda per eseguire un’operazione o spostarti dall’altra parte della città per prelevare denaro contante presso l’ATM convenzionato

Come scegliere un buon conto zero spese?

Non c’è una vera e propria regola per la scelta di un buon conto zero spese. Tutti quelli esistenti sul mercato sono davvero ben fatti pur presentando significative differenze tra gli uni e gli altri. Certo è che prima di prendere una decisione ti conviene ragionare su almeno tre questioni, ovvero sul volume di denaro che sei solito maneggiare, sulle operazioni che preferisci svolgere via APP o tramite computer e su quali servizi vuoi fare affidamento. 

Un altro aspetto da considerare è la differenza tra le banche tradizionali e quelle interamente online. La banca online è sempre aperta perché dispone di una piattaforma digitale attraverso la quale i clienti entrano in contatto con gli operatori o effettuano le proprie operazioni. Quelle tradizionali offrono servizi molto simili ma le filiali fisiche, com’è ovvio che sia, hanno degli orari di chiusura. 

Se credi di aver bisogno di consulenti per i tuoi risparmi e desideri sempre un approccio fisico apri il conto zero spese presso la tua banca di fiducia. Al contrario se cerchi un posto sicuro a cui affidare i tuoi risparmi per compiere le normali operazioni di prelievo e pagamento i conti online zero spese sono l’ideale! Ovviamente leggi sempre con attenzione le condizioni contrattuali prima di firmare e assicurati circa le modalità con cui la banca effettua pagamenti di gestione del conto, qualora ce ne fossero. 

,

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Prestiti, Cessione del quinto, Mutui, Finanziamenti, Bonus fiscali, Prestiti tra privati.
View all posts by Redazione interna →