Cessione del quinto per medici e infermieri

Ottenere un finanziamento con la cessione del quinto è un modo conveniente e sicuro per ottenere liquidità per diverse finalità, come la ristrutturazione di un immobile o gli studi dei propri figli.

Ad oggi sono disponibili, sul mercato, diverse soluzioni di cessione del quinto per medici infermieri a anche insegnanti, che hanno un contratto di lavoro subordinato con le istituzioni scolastiche e le strutture ospedaliere.

Uno dei principali vantaggi della cessione del quinto è che questo non è finalizzato, ossia non è legato all’acquisto di un bene o un servizio specifici. Inoltre, i tassi di interesse sono più bassi rispetto a quelli previsti da altre tipologie di finanziamenti, erogati in favore di altri segmenti di clientela, come i lavoratori del settore privato o i titolari di partita IVA.

I vantaggi della cessione del quinto per medici e infermieri

Speciali condizioni sono riservate agli operatori sanitari, come gli infermieri, e ai medici, i quali prestano il loro servizio presso strutture pubbliche o accreditate e che costituiscono una solida garanzia per l’adempimento del prestito.

Anche gli insegnanti godono di speciali condizioni perché lavorano presso il comparto scolastico, che offre garanzie elevate.

Altri vantaggi della cessione del quinto per queste specifiche categorie di lavoratori attengono alla facoltà di dilazionare le rate in 120 mesi, ossia 10 anni.

Inoltre, l’ammontare della rata è detratta direttamente dalla busta paga; in questo modo, chi deve rimborsare il prestito non dovrà preoccuparsi di scadenze o altri dettagli amministrativi ed eviterà di incorrere nell’eventuale ritardo nei pagamenti, con tutte le conseguenze a esso connesse.

L’importo che il richiedente può ottenere varia da un minimo di 5000 euro a un massimo di 75000 euro; ciò consente di realizzare un progetto importante, riassestare le finanze familiari o aiutare un figlio in difficoltà.

La comodità del tasso fisso, che rimane invariato per tutta la durata del finanziamento, è fonte di tranquillità per chi ottiene la cessione del quinto, che tra l’altro non necessita, in fase di istanza, di garanzie aggiuntive e non prevede l’accensione di ipoteche sui beni del richiedente.

Come richiedere la cessione del quinto per medici e infermieri

Per richiedere la cessione del quinto sono necessari alcuni documenti, da trasmettere alla società finanziaria per avviare l’istruttoria.

A questo proposito, sono indispensabili un documento di identità in corso di validità, il codice fiscale, ultima busta paga e attestazione aggiornata che riporta l’ammontare del Trattamento di Fine Rapporto maturato.
Il TFR, infatti, costituisce un’ulteriore garanzia del credito nei confronti della società finanziaria, che valuta l’entità dell’importo erogabile anche alla luce di tale valore.

A seguito dell’avvio dell’istruttoria, l’esito è disponibile in tempi molto brevi, che possono variare leggermente in funzione dello status del richiedente e delle modalità operative dell’azienda che concede il prestito.
In caso di accoglimento della richiesta, l’ammontare del prestito sarà accreditato direttamente sul conto corrente del beneficiario, indicato in istanza.

A tutela del beneficiario, le banche e le finanziarie propongono specifici strumenti, quali le assicurazioni che proteggono la capacità di rimborso da eventi non prevedibili, quali morte, invalidità permanente o perdita del lavoro.

Il rinnovo della cessione del quinto per infermieri e medici: è possibile?

Tra gli elementi positivi della cessione del quinto vi è quello del pagamento della rata direttamente dalla busta paga del richiedente. Le strutture presso cui questi è impiegato non possono rifiutarsi di contabilizzare il prestito.

Il richiedente ha inoltre la possibilità di rinnovare la cessione del quinto nel corso della sua durata, oppure rinegoziarlo secondo le sue attuali necessità.

Per inoltrare l’istanza di rinnovo sono indispensabili alcuni requisiti temporali. In particolare, dovranno essere trascorsi non meno dei 2/5 della durata totale prevista dal piano di ammortamento.

Esistono alcune eccezioni a questa regola, per i finanziamenti con durata pari o inferiore ai 60 mesi, per i quali il richiedente ha la possibilità di rinnovare in via anticipata la cessione del quinto, purché tale operazione sia eseguita per la prima volta nel corso del prestito in oggetto.

Tramite il rinnovo della cessione del quinto medici e infermieri hanno la facoltà di rinegoziare le condizioni del prestito con la società finanziaria, per ottenere nuova liquidità. Spesso queste condizioni sono particolarmente vantaggiose, legate a una fase del mercato che vede i tassi di interesse ai minimi storici.

Consigli pratici prima di richiedere la cessione del quinto

Gli operatori sanitari, i medici e gli insegnanti hanno concrete possibilità di ottenere prestiti a condizioni vantaggiose, che permettono loro di incrementare la qualità della vita e/o di realizzare progetti importanti e sogni nel cassetto.

Prima di effettuare l’istanza di cessione del quinto presso una società finanziaria, è altamente raccomandabile raccogliere più preventivi. Questo non solo per rendersi conto delle diverse offerte che gli operatori finanziari propongono, ma anche per avere una visione più completa del panorama dei prestiti in un determinato periodo.

In particolare, è consigliabile rivolgersi a quelle aziende che operano nel settore dei prestiti e della cessione del quinto da tempo e che abbiano maturato la necessaria esperienza nel mercato di riferimento, indispensabile per seguire il cliente al meglio e strutturare in modo corretto l’istanza.

Soprattutto la fase preliminare, legata alla verifica dello status del lavoratore e dell’azienda in cui presta servizio, si rivelano di fondamentale importanza. Questa verifica preliminare serve per strutturare un prodotto finanziario totalmente in linea con le capacità di rimborso del soggetto richiedente e che, in ogni caso, non può superare il quinto dello stipendio mensile.

Durante la fase istruttoria verranno eseguite verifiche sulla situazione finanziaria del richiedente, con l’obiettivo di appurare se vi siano altri prestiti in corso e il suo merito creditizio.

About Redazione interna

La nostra redazione è formata da esperti di settore, Web editor, Copywriter e Social Media Manager. L’obiettivo di questo sito è quello di riportare news e aggiornamenti su argomenti come Prestiti, Cessione del quinto, Mutui, Finanziamenti, Bonus fiscali, Prestiti tra privati.
View all posts by Redazione interna →