Prestiti tra privati senza spese e come formalizzarli

I prestiti tra privati senza spese prevedono un contratto tra singoli individui, che non comporta delle rate. Scopriamo cosa sono e come utilizzarli.

Esiste una tipologia di prestiti tra privati detta senza spese. Con questa terminologia si fa riferimento ai prestiti che si concedono tra:

  • amici
  • familiari
  • conoscenti

Questi particolari prestiti tra privati sono regolati da accordi tra le parti e perciò non necessitano del pagamento di una rata o di commissioni a vantaggio di chi presta il denaro. In più, tolte le imposte previste per legge, le altre spese saranno gli interessi che le parti decideranno di applicare. L’aspetto importante dei prestiti tra privati senza spese è la presenza di spese fisse. Questo li differenzia dai prestiti con intermediari che prevedono il pagamento di interessi e provvigioni che variano in base alla cifra richiesta.

Formalizzare un prestito tra privati

Nel momento in cui si chiude un accordo che prevede il prestito di denaro a parenti, amici o conoscenti è molto importante formalizzare il prestito tra privati senza spese. Il modo migliore è ricorrere ad un scrittura privata. Anche se non è obbligatorio è caldamente consigliato formalizzare l’accordo con un documento scritto che possa tutelare entrambe le parti.

Inoltre fare una scrittura privata potrà tutelare anche dall’Agenzia delle Entrate che potrebbe avere sospetti per gli spostamenti di denaro non denunciati. Il contratto scritto del prestito senza spese infatti costituisce un prova tangibile che può essere presentata nell’eventualità di richieste da parte del Fisco. Generalmente in una scrittura privata dovrete indicare:

  • dati anagrafici di chi presta e riceve il denaro
  • somma prestata
  • data in cui i stato stipulato il contratto
  • durata del prestito
  • modalità previste per il rimborso

Inoltre nel documento ufficiale dovrete indicare la dicitura: “Contratto di mutuo redatto secondo norme di cui all’art 1813 C.C. e seguenti. Fate attenzione a indicare anche le eventuali garanzie scelte dalle parti o le finalità del prestito stesso.

tempo-di-attesa-per-richiedere-un-prestito
Prestiti tra privati senza spese

Infine dovrà essere indicato se il prestito tra privati senza spese è:

  • Infruttifero – il creditore non richiede interessi
  • Fruttifero – richiede un interesse e quindi andrà indicato anche il tasso di interesse

È altrettanto importante che sul contratto venga apposta una data certa, ovvero la data esatta nel quale è stato creato il documento. Tra le soluzioni alle quali si può ricorrere ci sono l’invio del documento mediante raccomandata senza busta, la PEC o l’apposizione di una marca virtuale al documento in formato digitale.

Come recuperare il credito

Se il debitore non rimborsa il prestito tra privati senza spese nei tempi e nei modi indicati nella scrittura privata, il creditore può fare ricorso al giudice e ottenere un decreto ingiuntivo per recuperare il credito.

Il giudice può quindi ordinare al debitore di adempiere entro il termine di 40 giorni da quando gli viene notificato il decreto ingiuntivo. Trascorso questo termine, se il debitore non ha fatto opposizione e se non ha provveduto al rimborso del prestito, si potrà procedere all’esecuzione forzata.

Garantire un prestito tra privati

Passiamo infine a descrivere l’ultima modalità con cui è possibile richiedere e garantire un prestito tra privati senza spese. Questa via alternativa alla scrittura privata e al social lending è la cambiale. In questo modo il creditore potrà richiedere l’esecuzione forzata del titolo se il debitore non rimborserà quanto dovuto. Scegliere una cambiale per garantire il prestito tra privati senza spese permette di sostituire la precedente con una nuova cambiale. Questa sarà dello stesso importo ma con una scadenza successiva.

,

About Davide

Copywriter per passione e, soprattutto, per lavoro. Scrivo articoli su diversi blog di settore su argomenti come Prestiti, Cessione del quinto, Mutui, Finanziamenti, Bonus fiscali, Prestiti tra privati e molto altro.
View all posts by Davide →